In 6 minuti al GRA... se ci fosse la Bretella!

Scritto da Silvia on . Postato in PRU-cmb

SELVA CANDIDA: breve storia di una famiglia normale che, come tante altre, incastra orari e impegni "al minuto" per poter conciliare famiglia e lavoro

Sveglia alle 6, prepara vesti e sistema le 2 piccoline, bacio volante al marito che porterà le figliole a scuola. Mi scapicollo ed esco alle 7.15 per arrivare in ufficio presto e poter uscire ad un orario umano che mi consenta di riprendere le bambine a scuola in orario.

Purtroppo oggi (07.10.2016), come tanti tanti altri giorni, i piani sono stati mandati a monte dal traffico: via Nosate - GRA: 35 minuti con conseguente ingresso in ritardo in ufficio e tutto ciò che ne consegue!!!

Mi domando e mi chiedo: siamo proprio sicuri che la Bretella e tutti i lavori a corredo del centro commerciale non siano utili alla zona? Ricordo, a solo titolo di esempio, che quando l'Hotel Selva Candida (ancora grazie!!!) aprì la sua strada PRIVATA a tutti noi cittadini;  via Nosate - GRA 6 minuti!!! La Bretella Cremolino-Casal del Marmo ci permetterebbe di raggiungere il GRA in 6 minuti!!

Sono pienamente cosciente del fatto che solo queste infrastrutture non risolveranno il problema traffico della zona, ma intanto...

A CHI GIOVA? Le priorità senza precedenza

Scritto da Ida on . Postato in PRU-cmb

La lunga storia della Cmb e dei servizi mai realizzati a Selva Candida


A CHI GIOVA?Nel 2012 Roma Capitale con una Delibera (n. 45) aveva stabilito un
elenco di priorità rispetto alle opere da realizzare a Selva Candida con gli oneri concessori ricevuti grazie ai progetti edilizi privati, tra cui anche quelli a carico di CMB. 

Ricordiamo solo quelle che nella delibera vengono definite PRIORITA' ASSOLUTE:
1. Realizzazione del raddoppio di Via di Selva Candida da Via del Forno Saraceno a Via di Riserva Grande;
2. Ristrutturazione di Via di Selva Candida da Via del Forno Saraceno a Via di Riserva Grande;
3. Ristrutturazione e ampliamento di Via Casorezzo
4. Realizzazione del raddoppio di Via di Selva Candida da Via Boccea a Via del Forno Saraceno con raccordi con la viabilità esistente e il sovrappasso della Via Boccea.

Poi nel 2014 Roma Capitale ha chiesto ai Municipi di scegliere tra le priorità stabilite già nel 2012 perché ci sono dei fondi pubblici che possono essere utilizzati ma limitatamente ad una opera e nella  delibera della Giunta del Municipio XIV (n. 2) si definisce la Casorezzo-Sperani la priorità assoluta, alla luce degli "interventi privati in corso o in via di realizzazione".

Anche di questa assoluta priorità non si è saputo più nulla.

Il silenzio è stato l'elemento caratterizzante la vicenda della realizzazione delle più volte PRIORITA' a Selva Candida. Ed è lecito chiedersi a chi giova tale silenzio?

A CMB, che forse ha maturato altri interessi?; al Comune di Roma, che nascondendosi dietro gli impegni presi a suo tempo da CMB, ma puntualmente disattesi, continua a non prendere posizione per non farsi carico di opere pubbliche per le quali non vuole fare investimenti [vedi il tanto sbandierato collegamento Casorezzo – Esperia Sperani]?

Si era pensato di riqualificare una periferia, autorizzando tanti progetti edilizi, ma alla fine la riqualificazione si è dimostrata impossibile e in definitiva si è deciso di lasciare anche le migliaia di nuovi residenti arrivati a Selva Candida al loro destino? Ovvero a consumare la loro vita nel tanto tempo che è loro necessario per adempiere a qualsiasi spostamento, dall'andare a scuola o al lavoro al semplice acquisto del pane?

A chi giova questa situazione?

Ai "nuovi" residenti no di certo, che tra l'altro sono arrivati qui con l'illusione dei servizi che sarebbero stati realizzati, mentre con certezza hanno visto solo un decremento notevole del valore delle loro case, oltre a veder distrutta la loro quotidianità.

Ai "vecchi" residenti nemmeno perché infondo hanno perso quella "pace" che li aveva portati a costruirsi la casa in questi posti.

E allora a chi giova tutto questo? 

IL DIARIO DELLA... BRETELLA

Scritto da Ida on . Postato in PRU-cmb

il diario della... bretella

Siamo convinti che avere memoria è fondamentale per poter comprendere e valutare la quotidianità che viviamo.

Lo strumento più semplice per questa operazione è sicuramente il diario, anche se ciò che vi proponiamo in questo caso è più propriamente un elenco dei passaggi più significativi (con link attivi per approfondire) che il nostro Comitato ha registrato sull'argomento Bretella Cremolino/Casal del Marmo.

Pur comprendendo il momento particolare che sta vivendo il Comune di Roma,  resta forte la preoccupazione per il nostro quadrante così come inaccettabile l'idea di ulteriori rinvii di queste opere! 

Crediamo utile condividere con tutti i residenti del quartiere che hanno a cuore questo progetto la possibilità di ripercorrere passo dopo passo le tappe di questa lunga storia.

Le nostre "registrazioni" ovviamente partono dalla nascita del Comitato Selva Candida: 2014. Ma sappiamo bene che la storia di questo progetto è molto più lontana nel tempo (2007).

Buon viaggio nel tempo!

Allegati:
Scarica questo file (2016_DIARIO_Bretella.doc)2016_DIARIO_Bretella.doc[ ]75 kB

CMB rassicura sulla questione amianto

Scritto da Silvia on . Postato in PRU-cmb

CMB rassicura sulla questione amianto
 
Dopo la segnalazione pervenutaci da un cittadino che lamentava la possibile pericolosità del materiale di risulta ancora presente sull'area che ospiterà la costruzione del centro commerciale, abbiamo rivolto il quesito al dott. Daniele Monteneri della Cmb che ha partecipato in qualità di relatore All'assemblea pubblica del 24 luglio scorso dedicata proprio al centro commerciale e alle opere viarie e ai servizi in arrivo a Selva Candida.

Riportiamo il testo della sua risposta.

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
288
Web Links
53