PUMS: conclusa la fase di raccolta e voto delle proposte dei cittadini

on . Postato in TRASPORTI, URBANISTICA, SICUREZZA STRADALE

Sulla mobilità registriamo "ripartenze" nella pubblica amministrazione. Auspichiamo invece che si proceda velocemente in "avanti"!

PUMS: conclusa...

Il PUMS si è ufficialmente concluso, con oltre 2600 proposte inserite dai cittadini e da questi votate.

Le proposte sono ora la vaglio del Gruppo di Lavoro (GdL) istituito dl Comune per definire i criteri di valutazione da applicare.

Pensiamo sia utile ricordare che il PUMS, come da documentazione resa disponibile da Roma Capitale e che consigliamo di leggere al sito https://www.pumsroma.it/, è un vasto e complesso progetto alla costruzione del quale è stata chiesta la partecipazione dei cittadini.

La visione dei cittadini, ricordiamolo, è per sua natura circoscritta al proprio vissuto giornaliero:

·      Recarsi al lavoro
·      Accompagnare i figli a scuola
·      Andare a fare la spesa
·      Incontrare gli amici
·      Fare una passeggiata
·      Godere del tempo libero.

Ognuna di queste attività prevede un “raggio di azione” diverso e richiede una diversa modalità di spostamento: a piedi, con un mezzo pubblico, con il proprio mezzo privato. È per comprendere tutte le visioni “locali” e trasformarle in un “tessuto” coerente a livello cittadino che il GdL comunale deve definirne i criteri di valutazione, considerare la loro integrazione con i programmi già decisi come prioritari dal Dipartimento Mobilità e fare combaciare il tutto con le infrastrutture esistenti.

Non avendo evidenza del totale dei voti espressi dai cittadini, non possiamo valutare se la loro partecipazione al progetto sia stata “soddisfacente” rispetto alla popolazione di quasi tre milioni di abitanti di Roma Capitale, a cui si aggiungono i pendolari che giornalmente vanno e vengono dalla città.

Il sito consente di accedere a tutte le proposte, con la possibilità di leggerle in ordine decrescente per numero di voti ricevuti.

Con questo strumento, abbiamo tratto l’elenco delle prime 50 proposte (vedi sintesi allegata), che hanno complessivamente ottenuto 8311 voti e che abbiamo diviso in quattro gruppi:

·      Sistema del Treno e della Metropolitana
·      Sistema della Ciclabilità
·      Sistema di Tram e Bus
·      Altro.

I quattro gruppi hanno evidenziato quanto segue:

·      Sistema del Treno e della Metropolitana: 5312 voti (64%) con 27 proposte su 50 (54%).

Le proposte sono molto varie, poiché spaziano dal prolungamento di tratte di linee della metropolitana via via fino alla denominazione di stazioni. La proposta più votata è la “Metrovia – sistema integrato di trasporto su ferro (16% di questa sezione)”, volto alla realizzazione di 6 metropolitane di superficie sulle tratte urbane delle ferrovie regionali.

Altri 3045 voti (pari al 57% di questa sezione) si sono distribuiti su proposte di prolungamento delle Metro A, B, B1, C, D, F.

·      Sistema della Ciclabilità: 1551 voti (18%) con 10 proposte su 50 (20%).

La proposta più votata è la “w.e.b._il biciplan_la ciclabile infinita (35% di questa sezione)”, seguita da “Ciclabile Fiera-Mare (17%)”.

·      Sistema di Tram e Bus: 717 voti (9%) con 7 proposte su 50 (14%).

La proposta più votata è “Lungotevere in Lungotram (24% di questa sezione)”, seguito da “Prolungamento Tram 8 a Termini passando pervia Nazionale (18%)”.

Delle 7 proposte, una sola riguarda il bus ed è quella presentata dai Comitati del Quadrante Selva Candida relativa all’istituzione di una linea 904 Express da affiancare alla linea 904 già operativa.

Questi sono i link per maggiori dettagli: http://www.comitatoselvacandida.it/index.php?option=com_content&view=article&id=276:904-express&catid=18:trasporti-urbanistica-sicurezza-stradale&Itemid=233

http://www.ilpungolo.org/2018/03/01/selva-candida-pums-roma-comitati-quartiere-fanno-la-proposta/

·      Altro: 731 voti (9%) con 6 proposte su 50 (12%).

La proposta più votata è la “Cabinovia di Monte Mario (31% di questa sezione)”, seguita da “Ostia Antica: Nuovo Decumano Massimo (18%)”.

°°°§§§°°°

Siamo consapevoli che le Istituzioni cittadine abbiano ben presente, già da alcuni lustri, l'urgenza di intervenire sulla mobilità (e perciò sulle infrastrutture) di una metropoli come Roma Capitale.

Abbiamo molto apprezzato l’attuale tentativo di coinvolgimento dell’ampia platea dei cittadini su questioni sicuramente complesse.

Auspichiamo pertanto un celere progredire del percorso amministrativo, per sfatare la triste sensazione che ogni Amministrazione proponga soluzioni, avvii processi che, poi, non si chiudono, così tornando al punto di partenza. Ogni volta ricominciare daccapo, purtroppo, non ci fa godere di un presente di qualità!

Non possiamo dimenticare, infatti, il lavoro svolto dai cittadini, dai Municipi e da Roma Capitale nell’ambito di una Conferenza Urbanistica mirata ad individuare e mettere in risalto i “valori” (umani, architettonici, urbanistici, ecc.) presenti nei singoli territori che compongono il vasto complesso cittadino, allo scopo di migliorare la qualità della vita degli abitanti della Capitale, centro e periferie. Uno degli argomenti ricorrenti riguardava la mobilità. Anzi, proprio un progetto riguardava la trasformazione in metropolitana del ramo urbano della FL3 (la ferrovia delle stazioni da La Storta a Ottavia al centro di Roma).

Il 26 giugno 2015, le Associazioni ed i Comitati consegnarono al Municipio XIV molti progetti (http://www.urbanistica.comune.roma.it/news-attuazione/288-contributi-per-abbattimento-barriere-architettoniche-stato-dei-finanziamenti-della-regione-lazio.html).

Il nostro Comitato ne presentò 10 e tutti vennero considerati per l'elaborazione della “Carta del Municipio XIV” (http://www.comitatoselvacandida.it/attachments/article/102/IntroSCHEDEPROGETTO.pdf).

Il 10 marzo 2016 ci fu un altro incontro del Municipio XIV con i cittadini, in occasione del quale vennero raccolte altre proposte (http://www.comitatoselvacandida.it/index.php?option=com_content&view=article&id=190:trasporto-pubblico-il-municipio-xiv-incontra-i-cittadini&catid=18:trasporti-urbanistica-sicurezza-stradale&Itemid=233). 

Insomma, mentre nella vita tutti sappiamo che la direzione è solo una: avanti!, nella pubblica amministrazione si riparte sempre!

Allegati:
Scarica questo file (Quadro sintesi.pdf)Quadro sintesi.pdf[ ]357 kB

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
287
Web Links
53