Pericolosità via di Selva Candida: arrivata una seconda risposta al nostro esposto

Scritto da Luigi Cattivelli on . Postato in TRASPORTI, URBANISTICA, SICUREZZA STRADALE

Il Dipartimento Mobilità di Roma Capitale risponde all'Esposto sulla pericolosità di via di Selva Candida presentato dal nostro Comitato e ci informa di quanto inviato al Municipio XIV e alla Polizia Municipale nel luglio 2016.

Il Comitato Selva Candida risponde con una PEC [24.02.2018]

 

Alla cortese attenzione dei signori:

Maurizio Viola – Direttore e Antonio Folgori – Resp. Ufficio: Dipartimento Mobilità e Trasporti – Direzione Programmazione e Attuazione dei Piani di Mobilità
Antonio Ferdinando Di Lorenzo – Direttore dell’Ufficio Tecnico del Municipio 14
Sezione Polizia Stradale – Reparto U.I.T.S.S. dell’U.O. XIV Gruppo Monte Mario
Annamaria Graziano – Direttore del Dipartimento P.A.U. – U.O. Riqualificazione Urbana
Gabinetto del Sindaco di Roma Capitale Virginia Raggi

 e p.c. Municipio XIV, signori:

Alfredo Campagna – Presidente
Michele Menna – Assessore LL.PP., Urbanistica, Sicurezza
Fabrizio Salamone – Presidente C.C.P. LL.PP. e Urbanistica

Oggetto

Esposto per pericolosità via di Selva Candida
Vostri Prot. nn. 4902 del 12 febbraio 2018; 23006 del 12 luglio 2016; 19839/2016.

Ringraziamo codesto Ufficio per aver messo al corrente il Comitato delle attività di verifica effettuate nel 2016, attività che hanno confermato lo stato di pericolosità dai cittadini fortemente lamentato, e delle ulteriori richieste di chiarimenti in merito al Piano di Recupero di iniziativa privata in via di Selva Candida. 

Ci permettiamo quindi di informarvi in relazione al suddetto P.R.U., certi che il Municipio XIV, nella sua funzione di raccordo fra i cittadini e gli Uffici dell’Amministrazione Centrale, saprà convalidare con il proprio sigillo di ufficialità.

 Il “Piano di Recupero Urbano di iniziativa privata di via Selva Candida” è stato illustrato, approfondito e dibattuto con i cittadini in occasione di due Assemblee Partecipative indette dal Municipio XIV e dal PAU. L’ultima il 23 gennaio scorso.

Il P.R.U. è nel suo iter di approvazione definitiva e solo dopo si darà inizio alle opere, tra le quali la ristrutturazione di un tratto di via di Selva Candida ed il raddoppio della stessa.

Questi due interventi saranno limitati al tratto della via di Selva Candida compreso fra via Cremolino e via di Riserva Grande (circa 1500 metri), che con la pioggia ed il passaggio di mezzi pesanti presenta un tragico dissesto del manto stradale, in particolare nel segmento tra via Calò e viale Gandin. 

Via di Selva Candida resterà invece inalterata:

Ÿnel tratto da via Cremolino a via del Forno Saraceno (circa 650 metri), ancora di competenza del Municipio XIV; anche qui il manto stradale è fortemente compromesso

Ÿnel tratto da via del Forno Saraceno a via di Boccea (circa 950 metri), di competenza del Municipio XIII; questa parte di via di Selva Candida presenta migliori condizioni che fanno pensare che le Istituzioni pro-tempore se ne siano prese negli anni maggiore cura.

Dal cronoprogramma di prima approssimazione comunicato ai cittadini nel corso della seconda Assemblea Partecipativa, è emerso che le opere di miglioramento del suddetto tratto della via di Selva Candida (da via Cremolino a via di Riserva Grande) saranno eseguite per ultimead essere ottimisti fra quattro / cinque anniCi auguriamo che il Comune di Roma, in tutti i suoi uffici coinvolti, voglia risolvere rapidamente tutte le procedure burocratiche ancora pendenti e venire una buona volta incontro alle reali necessità dei cittadini.

Considerato in conclusione:

a.     che l’attesa è ancora lunga

b.     che buona parte della via di Selva Candida resterà inalterata

c.     che le condizioni del manto stradale continuano a peggiorare, con buche e pezzi di asfalto che schizzano sotto le ruote dei veicoli

d.     che le condizioni dei bordi strada, gli unici possibili per i pedoni, sono sempre più impraticabili

e.     che la poca segnaletica stradale esistente è praticamente inutile se non pericolosa

f.      che non esiste alcun controllo della velocità dei veicoli, anche dei servizi pubblici

resta valida e pressante la richiesta dei cittadini di ottenere almeno i miglioramenti minimi, già più volte elencati, per la loro sicurezza.Siamo a disposizione per ogni approfondimento riteniate necessario.

Con i migliori saluti

Luigi Cattivelli
Comitato Selva Candida
Presidente

Allegati:
Scarica questo file (DipartimentoMobilitàRM.pdf)DipartimentoMobilitàRM.pdf[ ]104 kB

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
285
Web Links
53