PRU Palmarola-Selva Candida

Scritto da Ida on . Postato in Selva Candida

Con la delibera n. 15 dell’11 gennaio 2001 il Comune di Roma adotta il Piano di Recupero Urbano Palmarola-Selva Candida realizzato grazie all'art. 11 del decreto legge n. 398 del 1993.

Per Piano di Recupero Urbano si intende un sistema coordinato di interventi pubblici e privati finalizzati alla riqualificazione degli insediamenti di edilizia residenziale pubblica. Il programma comprende 31 interventi pubblici e 10 privati.

Di questi ultimi ben 7 sono stati realizzati, tra cui il comprensorio di Via Nosate (proposta n. 4). Per quanto riguarda le opere pubbliche invece è stata realizzata la sola scuola materna del Piano di Zona “La Lucchina”, consegnata il 1° marzo 2009.

Tra gli interventi pubblici previsti, il più significativo per la viabilità è lo spostamento degli elettrodotti al di fuori dell'abitato ed il loro interramento lungo via di Selva Candida, nel tratto in cui la stessa verrà raddoppiata. Quanto ai servizi invece, il Piano prevede la realizzazione di molte scuole, parcheggi e strutture sportive, nessuna delle quali ha visto la luce.

Nel febbraio 2014 il Comune di Roma sbocca 110 milioni di euro per il completamento delle opere previste negli 11 Piani di recupero urbano tra cui il PRU Palmarola-Selva Candida e chiede ai municipi interessati di presentare le priorità.

Il Municipio XIV ha deliberato in merito il 5 marzo 2014, individuando come priorità assoluta la realizzazione del collegamento Esperia Sperani-Casorezzo e come priorità 1 la realizzazione del raddoppio di via Selva Candida da Forno Saraceno a Riserva Grande.

Per maggiori informazioni

 

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
243
Web Links
53