Sicurezza via di Selva Candida: inviato esposto al Comune di Roma

Scritto da Luigi Cattivelli on . Postato in TRASPORTI, URBANISTICA, SICUREZZA STRADALE



All’attenzione dei sigg.:

Virginia Raggi

Sindaca del Comune di Roma Capitale

Diego Porta

Comandante generale del Corpo di Polizia di Roma Capitale

 e p.c.

Alfredo Campagna

Presidente del Municipio XIV


Il sottoscritto Luigi Cattivelli, nato/a ----------, residente in Roma (RM) ---------, e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , in qualità di Presidente del Comitato Selva Candida, codice fiscale 97792460582, con sede in via Nosate 64, Roma,

ESPONE QUANTO SEGUE

Il presente atto ha la finalità di porre all'attenzione della Sindaca del Comune di Roma Capitale e del Comandante generale della Polizia di Roma Capitale lo stato di pericolosità per il transito pedonale e ciclabile, nonché veicolare, della via di Selva Candida, Roma, affinché gli organi competenti possano eseguire gli opportuni accertamenti. Questa la descrizione dei fatti:

È dal 2014 che il Comitato ha più volte segnalato al Municipio XIV ed alla Polizia Municipale l’elevata pericolosità di via di Selva Candida:

·      priva di segnaletica e sorveglianza valide alla limitazione della velocità dei veicoli ed all’eliminazione della sosta irregolare,

·      priva di marciapiedi su entrambi i lati,

·      con fermate bus a filo di carreggiata,

·      con illuminazione spesso coperta da vegetazione.

Si allegano i documenti elencati in calce.

In merito alle fermate bus a filo di carreggiata, è dal 2015 che la proprietà dell’Hotel Selva Candida si è resa disponibile per la realizzazione di un marciapiede a lato dell’accesso all’Hotel per rendere più sicura la fermata “Selva Candida/Basaluzzo” (in direzione di via di Riserva Grande). Nulla finora è stato possibile realizzare.

Dai molti rappresentanti delle Istituzioni incontrati finora (Presidenti pro tempore del Municipio XIV, Assessori del Municipio XIV, esponenti del corpo della Polizia Metropolitana di Roma Capitale) sono emerse spiegazioni verbali che, in sintesi, ci dicono che la strada non offre i requisiti richiesti dalla più recente normativa per realizzare le fermate bus. Ma la normativa non può prescindere dalla realtà o semplicemente ignorarla: sta alle istituzioni individuare le soluzioni che garantiscano un minimo di sicurezza ai cittadini.

Per tutto quanto sopra esposto e motivato, il sottoscritto Luigi Cattivelli, in qualità di Presidente del Comitato Selva Candida, così come sopra identificato

CHIEDE

che la Sindaca di Roma Capitale ed il Comandante generale della Polizia di Roma Capitale vogliano disporre gli opportuni accertamenti in ordine ai fatti così come esposti in narrativa, valutando gli interventi necessari per ridurre sensibilmente detto stato di pericolosità.

Chiede, in particolare, che siano poste in essere le seguenti misure minime:

·         esecuzione di strisce per attraversamento pedonale in corrispondenza di

o   via Nosate (tra l’angolo di via Nosate ed il distributore di benzina)

o   via Rita Rosani

con segnalazione luminosa

·         segnalazioni di curva pericolosa: si tratta della curva dal civico 311 a via Incannamorte

·         esecuzione di bande rumorose alle entrate della suddetta curva

·         potatura degli alberi pericolosi, come da censimento degli alberi del 2015 (vedi allegati)

·         pulizia seria dei bordi di via di Selva Candida, con eliminazione dei detriti lasciati dagli interventi di manutenzione del manto stradale / buche, nonché eliminazione della vegetazione spontanea e dei rifiuti che contribuiscono a restringere ulteriormente le carreggiate.

Il sottoscritto chiede di essere informato delle valutazioni che scaturiranno dal presente esposto e delle soluzioni che saranno adottate. Con osservanza.

Roma, 01 dicembre 2017

Luigi Cattivelli 

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
243
Web Links
53