Passaggio pedonale Via Nosate-Via Ponderano

Scritto da Ida on . Postato in DECORO URBANO - VERDE PUBBLICO

16-22 settembre 2016 SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITA'

La proposta del Comitato Selva Candida e del Comitato Futuro Ponderano al Municipio XIV

Passaggio pedonale...

L'area Grezzago-via Nosate e l'area via Ponderano-Cremolino nel quartiere Selva Candida ospitano due grandi comprensori abitativi e importanti servizi per la collettività: da una parte un bar, un ristorante e un centro salute con farmacia e studi medici e dall'altra il capolinea del 998, un negozio di alimentari e l'università Auxilium con all'interno una cappella nella quale ogni domenica viene celebrata la Santa Messa aperta ai residenti.

Le due aree sono incredibilmente vicine ma paradossalmente per accedere ai vari servizi è necessario prendere la macchina, immettersi su via di Selva Candida e percorrere circa 330.

Eppure a dividere le due aree è fisicamente solo un terreno che sappiamo di proprietà del Comune di Roma.
Realizzare un percorso pedonale lungo 150 metri, anche provvisorio, garantirebbe una quotidianità più dignitosa a migliaia di persone.

Il Comitato Selva Candida e il Comitato Futuro Ponderano chiedono questa piccola opera da tanti anni ormai e ci riproviamo anche con la nuova amministrazione.

In occasione della prossima Settimana europea della mobilità, in programma dal 16 al 22 settembre, che ha come slogan “Smart mobility. Strong economy” e come temi pedonalità, ciclabilità, mobilità elettrica e condivisa, con questo passaggio pedonale si renderebbe un servizio concreto alla mobilità nel quartiere!

 

I numeri del Centro commerciale di Selva Candida

Scritto da Comitato Selva Candida on . Postato in Petizione-luglio2016

Da quanto pubblicato sulla rivista specializzata nella grande distribuzione e nei centri commerciali "Retail&food", apprendiamo che il progetto del centro commerciale di Selva Candida è nel portafoglio della società Finim, che il progetto è stato licenziato in sede di conferenza dei servizi nell'estate del 2011 e che secondo gli ultimi aggiornamenti vedrà la luce tra il 2016 e il 2017.
Ballerini sono i numeri della superficie: si parla all'inizio di 25.000 mq, poi di 24.500, infine di 21.000 mq su due livelli (si pensi che Ikea di Anagnina si sviluppa su 13.500 mq).
I punti vendita saranno 70.
Le dimensioni sono imponenti e possiamo immaginare il relativo flusso di persone.

PRIMA LE STRADE! 
Anche la forza dei residenti di Roma Nord-Ovest sarà misurata sui numeri. Firmiamo tutti la petizione che consegneremo in autunno!
https://www.change.org/p/apriamo-i-cantieri-per-costruire-le-strade-a-selva-candida

 

I numeri del Centro commerciale di Selva Candida

Centro commerciale a Selva Candida: NO STRADE? NO SHOPPING!

Scritto da Comitato Selva Candida on . Postato in Petizione-luglio2016

Ecco una delle rare immagini disponibili del costruendo centro commerciale a Selva Candida.

Centro commerciale a Selva Candida: NO STRADE? NO SHOPPING!

Le immagini del progetto furono diffuse nel 2010. Da allora più nessun aggiornamento in merito.

Anche questo è un aspetto singolare di questa vicenda: si è dato il via alla costruzione di una struttura imponente che in qualche modo cambierà il volto del quartiere, eppure non si hanno dettagli e immagini sul progetto.

Condividiamo questa immagine con tutti voi che avete già firmato la petizione “APRIAMO I CANTIERI PER COSTRUIRE LE STRADE A SELVA CANDIDA”  perché ci si possa rendere conto ancora di più di come sia impensabile far vivere una struttura di queste dimensioni senza un'adeguata viabilità nella zona.

Abbiamo raggiunto un primo importante traguardo con più di 1000 firme, ora c’è bisogno di uno sforzo maggiore per fare in modo che quando in autunno consegneremo la nostra petizione agli interessati all’interno di un evento pubblico, il numero dei firmatari non lasci dubbi sulla volontà dei residenti di Roma-Nord.

Aiutaci a raccogliere altre firme!

VAI ALLA PETIZIONE
https://www.change.org/p/apriamo-i-cantieri-per-costruire-le-strade-a-selva-candida

Vicenda CMB - Roma Capitale: le posizioni ufficiali

Scritto da Ludovico on . Postato in Petizione-luglio2016

Vicenda CMB - Roma CapitaleNella Commissione Capitolina Controllo, Garanzia e Trasparenza del 10 aprile 2014 partecipai per rafforzare quanto oggi stiamo sostenendo come Comitato anche con la petizione che non sarà l'ultimo passo visto che siamo disposti a valutare anche la possibilità della Corte dei Conti.

Vi invito a leggere, a prendere atto degli interventi nel verbale a considerare che adesso quello che non serve è girarsi dall'altra parte o sfociare nel populismo, ci sono prese di posizione ufficiali da parte della ditta costruttrice e non solo, per questo è importante che ad un piano già deciso da anni non vengano cambiate le regole stabilite tra le parti pubbliche e private.

Altri articoli...

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
243
Web Links
53