Municipio XIV: i lavori della Commissione qualità della vita, mobilità, ambiente e decoro urbano

Scritto da Luigi Cattivelli on . Postato in DECORO URBANO - VERDE PUBBLICO

 

Si è reso disponibile in questi giorni il verbale della Commissione del 6 giugno scorso, che all'unanimità ha espresso parere contrario alla realizzazione di impianti AMA in via Nosate (quella che tutti ormai chiamiamo "piazza Grezzago") e in via Riserva Grande. tali localizzazioni erano presenti nel famoso elenco predisposto dal "Commissario straordinario  Tronca".

Lo scorso 6 luglio si è tenuta un'altra Commissione su:

o    Parco di Riserva Grande

o    Ipotesi di impianti AMA in zona Ponderano

o    Ipotesi di impianti AMA nell'area di proprietà del Comune posta tra le vie Calò, Araldi e Tonelli

alla quale abbiamo partecipato.

La situazione del Parco di Riserva Grande rimane ancora sospesa e si presenta così articolata e complessa che è opportuno attendere la pubblicazione del verbale per esprimerne una valutazione.

Per le ipotesi dei due impianti AMA, la commissione ha espresso parere contrario all'unanimità per la localizzazione in zona Ponderano ed ha espresso ad ampia maggioranza parere favorevole per la zona compresa tra le vie Calò, Araldi e Tonelli.

 

Se il Piano di Recupero rischia di diventare Piano di Abbandono

Scritto da Comitato Selva Candida on . Postato in TRASPORTI, URBANISTICA, SICUREZZA STRADALE

Piano particolareggiato di zona “O” n. 12 Casalotti-Mazzalupo

Incrocio Via Boccea - Via di Selva Candida: non si può fare a meno di girare lo sguardo perché qui sta prendendo forma un grande complesso residenziale.

 

Si tratta dell’intervento F2 inserito nel Piano particolareggiato di Zona “O” n. 12 Casalotti-Mazzalupo; un piano “antico”, nato nel 1996 con approvazione definitiva nel 2016. Il Piano è noto già da tempo a Selva Candida, perché un cartello  annuncia i lavori per la realizzazione (come previsto nel Piano Casalotti-Mazzalupo) della Bretella Cremolino-Casal del Marmo. Opera che a un certo punto è stata affidata a un privato, come scomputo per la realizzazione del centro commerciale Cmb: progetto su cui si discute ormai da anni.

 

A sfogliare gli allegati del Piano di recupero Casalotti-Mazzalupo la sensazione è quella di leggere un libro dei sogni: strade, scuole di ogni ordine e grado, verde e parcheggi pubblici. Si tratta di un piano completo che, in effetti, prevederebbe un recupero di queste zone. Eppure l’unico servizio pubblico che ha visto la luce finora è stato il distributore di carburante lungo via Boccea. Poi solo case.

http://www.urbanistica.comune.roma.it/zoneo-elenco/zoneo-mun-xviii/zoneo-12-casalotti20.html

 

Con il risultato che piani di recupero elaborati con le migliori intenzioni rischiano di trasformarsi  in piani di abbandono. 

 

Tra l'altro è pure noto che il tanto desiderato raddoppio del tratto di via di Boccea, da Casalotti a via Mingazzini, forse in fase di completamento, non riuscirà a far fronte in maniera adeguata al traffico di zona.

Da anni si ripete che l'opera viaria più significativa per quest'area è la Bretella Cremolino-Casal del Marmo.

 

È inutile quindi affidare tutto all'iniziativa privata senza che l'Amministrazione pubblica preveda di occuparsi da protagonista delle opere essenziali per la collettività.

 

Il Comitato Selva Candida nel novembre scorso ha consegnato una petizione alla Sindaca di Roma e al Presidente del Municipio XIV in cui si ribadiva l'urgente necessità di aprire i cantieri per la costruzione delle suddette strade.

 

A questa petizione non è stata data risposta.

Sicurezza, trasporti, verde

Scritto da Comitato Selva Candida on . Postato in DECORO URBANO - VERDE PUBBLICO

Il Comitato Selva Candida porta in Municipio i bisogni del quartiere

Il 5 giugno 2017 il Presidente del Comitato Selva Candida Luigi Cattivelli e la vicepresidente Ida Dragonetti si sono recati in Municipio per un appuntamento, alle ore 14.30, con gli Assessori Michele Menna e Valeria Pulieri.

L'architetto Menna non è potuto intervenire e l'incontro si è tenuto con la sola dottoressa Pulieri, con la quale sono stati trattati gli argomenti che il Comitato si era prefissato di discutere.

Statistiche sito

Utenti registrati
87
Articoli
243
Web Links
53